giovedì, Giugno 20, 2024
Google search engine
HomeNews“In cinque anni 839 alberi in più a Terni: un bilancio arboreo...

“In cinque anni 839 alberi in più a Terni: un bilancio arboreo in positivo”

“Il bilancio arboreo del Comune di Terni è in attivo e – al termine di questo mandato – possiamo trarre un bilancio positivo della gestione del verde pubblico”. Lo dichiara l’assessore al verde pubblico Benedetta Salvati a seguito della delibera di giunta di questa mattina con la quale è stato approvato il “Bilancio arboreo del Comune di Terni 2018-2023”, elaborato dalla Direzione Ambiente e Direzione Lavori Pubblici.

Entrando nel dettaglio del documento si ricava che durante il mandato amministrativo dal giugno 2018 al febbraio 2023 sono stati messi a dimora 1733 gli alberi, contro 894 alberi abbattuti, con un risultato positivo di 839 alberi.
Ai 1733 alberi piantumati nel periodo 2018-2023 occorre inoltre aggiungere quelli piantati nell’ambito delle lottizzazioni/urbanizzazioni primarie non ancora presi in carico dall’Ente.

Da questo ne deriva che il patrimonio arboreo del Comune di Terni (considerando solo quello cittadino) conta al febbraio 2023 quasi 23 mila esemplari arborei, tra i quali spiccano ben 37 alberi monumentali i più grandi dei quali restano il platano di Piazza della Resistenza a Piediluco (32,5metri di altezza e 478 centimetri di circonferenza di fusto) e il platano della Passeggiata, recentemente dedicato a JRR Tolkien (32,5 metri d’altezza e 435 centimetri di circonferenza di fusto).

Il documento con il bilancio arboreo analizza anche i principali interventi sul verde pubblico realizzati e in corso di realizzazione a cominciare da quello su Lungonera Savoia, su via dell’Argine, su viale Campofregoso, su Cardeto, su Piazza dell’Olmo, su piazzale Caduti di Montelungo e piazzale Bosco. Altri interventi – ricorda l’assessore Salvati – sono stati realizzati nel parco Ciaurro, alla Passeggiata, al parco delle Grazie, in viale Borsi, in piazza della Pace, in via Magenta, a largo Mezzetti, a Fontana di Polo, in via del Tordo e in via del Capriolo e altri. Il documento approvato oggi sottolinea inoltre l’importanza avuta in questo settore dai patti di collaborazione, e dal progetto Terni Verde.

“Le operazioni di miglioramento ambientale – si legge nel documento che accompagna il Bilancio arboreo  – sono state condotte nell’ambito del progetto Foresta Urbana con l’uso di sistemi vegetali con approccio tecnico scientifico grazie al contributo di soggetti istituzionali come CNR, ARPA, ASL con l’apporto delle associazioni ambientaliste.  La progettazione ha messo a punto un modulo tipo di forestazione urbana da ripetere più volte negli ambiti di intervento e negli spazi disponibili. Le specie sono state scelte considerando benefit ambientali (rimozione inquinanti, bassa emissione di COV, allergenicità, capacità di stoccaggio della CO2 e di riduzione della temperatura ambiente), esigenze climatiche e stazionali delle stesse individuando le seguenti specie: lagestroemia indica; acero campestre; acero di monte; leccio; tiglio; carpino; bagolaro; sorbo e ciliegio”.

“Dall’analisi di questi dati – conclude il documento – risulta che l’Amministrazione ternana ha consentito nel quinquennio l’incremento del numero assoluto di piante presenti sul proprio territorio e questo rappresenta un importante stimolo a fare meglio anche in riferimento alla loro distribuzione nel territorio urbano adottando la regola del 3-30-300, codificata da Cecil Konijnendijk, docente di Ecologia forestale all’Università di British Columbia per una copertura arbora equa sul territorio urbano. Essa può rappresentare lo standard aureo del verde urbano, e può essere così riassunta: da ogni casa devono essere visibili 3 (TRE) alberi, la copertura del 30 % (TRENTA per cento) deve essere su base quartiere e non su base città, e ogni abitante deve vivere a non più di 300 (TRECENTO) metri dal più vicino parco o area verde. Questa struttura garantisce che ogni persona possa accedere alla propria dose di verde urbano”.  

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments